Diversity Smart Summit logo

Il primo evento nazionale sulla diversità di genere
interamente online

Iscriviti gratis

5 giornate di convegni virtuali

oltre 20 esperti di internazionalizzazione coinvolti

oltre 700 iscritti

oltre 1.000 visualizzazioni dei video


Accedi Iscriviti gratis Scopri l'edizione 2021

100% online

Un evento virtuale non prevede spostamenti, hotel, treni, aerei. Puoi accedere ovunque, con qualunque supporto.

I migliori relatori

Abbiamo selezionato accuratamente i nostri speaker. Solo contenuti informativi e formativi da professionisti in cui poniamo piena fiducia.

Accesso gratuito

Nei tre giorni di convegno, gli interventi saranno accessibili gratuitamente per tutti gli utenti registrati.

Sogniamo un mondo di pari diversità.

Il Diversity Smart Summit è un format di convegno innovativo che sfrutta Internet per sensibilizzare persone e imprese sui temi della gender diversity.
Abbiamo scelto con cura i protagonisti di questa iniziativa, propulsori del cambiamento.
Dal 23 al 25 novembre, ogni giorno sarà possibile partecipare ai convegni in programma, disponibili gratuitamente per tutti gli iscritti.

Scopri il progetto BeBrilliant con Gabriele Carboni e Philip Kotler

Guarda il video dell'evento di lancio in collaborazione con Confindustria Emilia Area Centro, progetto "Associati per Associati".

Sono intervenuti Gabriele Carboni di Weevo e Fahim Kibria, CMO di Kotler Impact.

Vai al sito del progetto

Organizzato da

  • Weevo
  • GDM

Con il patrocinio di

  • Kotler Impact
  • Donne Che Ammiro
  • Fondazione Giacomo Brodolini
  • Bet She Can

Media partner

  • Exportiamo.it
  • Il Giornale delle PMI
  • Imprese del Sud
  • Signum

Le relatrici e i relatori che hanno a cuore la diversità di genere

Stefania Pertusi

Stefania ha più di vent'anni di esperienza nelle società multinazionali e ha una passione per il mentoring di giovani talenti. Fa parte del 30% Club, una campagna globale guidata da presidenti e amministratori delegati che agiscono per aumentare la diversità di genere. È madre di due figlie che la motivano a costruire un futuro in cui la diversità di genere non sarà più un argomento.

Marie-Madeleine Gianni

Fondatrice e Presidente di Bet She Can. Francese, è dirigente da anni in multinazionali della consulenza. Ha vissuto in Francia, Olanda, Germania e, da anni ha messo radici in Italia. È convinta che investire sulle bambine sia la strada giusta per cambiare in meglio il futuro. È determinata, focalizzata sull’obiettivo e sui risultati da raggiungere.

Viviana Premazzi

Dopo 10 anni in giro per il mondo come ricercatrice, consulente e formatrice, Viviana si trasferisce a Malta dove fonda la Global Mindset Development, società di consulenza specializzata in servizi di intercultural management, comunicazione interculturale e relocation.

Mariangela Cassano

Founder della community DEA#donnecheammiro. Esperta nel campo della comunicazione, del networking e delle relazioni pubbliche, oltre che della organizzazione di eventi. Attualmente responsabile Eventi di Symbola – Fondazione per le qualità italiane. Precedentemente, responsabile Eventi della Federparchi – Federazione Italiana Parchi e Riserve Naturali. Giovanissima – a soli 21 anni - ha fondato e amministrato la società di comunicazione on line Advertcity Srl.

Giusi Miccoli

Co-founder di DEA#donnecheammiro. Sociologa del lavoro con un Master in Business Administration e un Master in Scienze organizzative. È Strategic Advisor nelle Politiche per lo sviluppo del personale e nei Processi di apprendimento. È stata Amministratore Unico di ASAP (Agenzia per lo Sviluppo delle Amministrazioni Pubbliche), ridefinendone il piano strategico e l’offerta formativa. Ha ricoperto ruoli di responsabilità in importanti Scuole di formazione.

Paolo Cerino

Dopo un’esperienza manageriale di venticinque anni nell’Area delle Risorse Umane in multinazionali e grandi aziende italiane, nel 2007 ha costituito una delle prime strutture aziendali italiane di Corporate Social Responsibility, funzione che ha gestito e sviluppato per oltre un decennio. Fino a maggio 2019 ha ricoperto il ruolo di Responsabile della funzione Sostenibilità di Cassa Depositi e Prestiti. Attualmente è impegnato nello studio e promozione delle tematiche dell’agenda 2030 dell’ONU e della Sostenibilità in ottica aziendale.

Guido Stratta

Guido Stratta è Responsabile Persone e Organizzazione del Gruppo Enel dal 1° ottobre 2020. In precedenza, è stato Head of People Development e Senior Executives Business Partner del Gruppo, dove si è occupato di retribuzione, formazione e reclutamento.

Rita Cucchiara

Unimore

Sara Cesare

Ingegnere chimico, in 25 anni di esperienza nel settore industriale Sara ha imparato a "navigare" in un mondo dove le donne - soprattutto ai vertici - sono ancora una minoranza. Ogni anno condivide la sua esperienza nel programma di mentorship women-to.women di PWN (Professional Women Network), con l'augurio di essere un modello positivo per altre donne nel loro cammino professionale. Il suo sogno è di non partecipare più a convegni sull'argomento "diversity", quando sarà ormai un argomento superato. Dal 2016 è Direttore Generale di PLASSON Italia.

Maura Di Mauro

Formatrice interculturale, coach e consulente. Specializzata in Diversità & Inclusione, Sostenibilità e Innovazione Sociale. Docente di Management Interculturale all'Università Cattolica. Una delle sue grandi passioni è quella di aiutare le persone - soprattutto le donne - nei loro percorsi di empowerment e di sviluppo; e le organizzazioni a valorizzare i talenti delle proprie risorse attraverso la definizione di strategie DEI.

Barbara De Micheli

Esperta di gender equality, diversity & inclusion e cambiamento organizzativo. Head della Social Justice Unit di Fondazione Giacomo Brodolini coordina dal 2012 il Master in Gender Equality e Diversity Management. Da oltre 20 anni si occupa di progettazione europea con un’attenzione specifica alla prospettiva di genere nel mercato del lavoro.

Valentina Bazzarin

Valentina Bazzarin è data-feminist, ricercatrice, docente di Psicologia Cognitiva e formatrice. Recentemente ha co-fondato Period - think tank femminista. I suoi principali interessi di ricerca, oggi, sono l'etica dei dati e in femminismo dei dati. In passato si è dedicata ad approfondire il ruolo dei processi cognitivi e della conoscenza aperta (pubblicazioni aperte, educazione aperta, dati aperti).

Vito Samarelli

CIMIC Nato Group - Il Ten. Col. Samarelli attualmente lavora come Ufficiale di Stato Maggiore nella Sezione CJ7 presso il Gruppo Multinazionale CIMIC di Motta di Livenza, occupandosi di Formazione ed Educazione del personale CIMIC.

SmartPass

Acquista il tuo SmartPass

Avrai accesso a tutti i contenuti durante e dopo l'evento!

  • Accedi subito a tutti i contenuti
  • Attestato di partecipazione, in digitale
  • Ottieni il materiale aggiuntivo
  • Rivedi i convegni tutte le volte che vuoi

Solo 40,00 euro + IVA, fino al 31 agosto!

Acquista lo SmartPass